Visualizzazione post con etichetta Vinadio. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Vinadio. Mostra tutti i post

Bunker Vinadio


Un buco è un buco

/*A hole is a hole*/  
bunker vinadio «Da osservare con rispetto, da una certa distanza. Umido, nascosto dalla flora, di dimensione indefinibile. Ma freddo. Di morte. Dal passato.»
 

Last modified: Aug 12, 1996 (Created: Aug 12, 1996)
Location: http://paris6969.altervista.org
Feedback: paris6969@altervista.org

Tutti i contenuti di paris6969.altervista.org sono proprietà dell'autore paris6969@altervista.org e sono protetti dalle leggi italiane ed internazionali relative ai diritti d'autore (copyright). Non possono essere utilizzati in tutto o in parte.

buco

Bunker a Vinadio

La strada dopo Vinadio ci aveva agevolmente portato in prossimità del ponte, unico riferimento disponibile per individuare il bunker tramite la cartina. Da lì, non si poteva vedere nient'altro che monti e fitta vegetazione.
/*The road had brought to us easily in proximity of the bridge, only available reference. From there, nothing else than that mountains and sharp pain vegetation could not be seen.*/
La sensazione di essere in qualche modo spiati doveva certamente derivare dalla suggestione indotta dalle indicazioni che ci fornì un fortuito incontro: '...attraversate una passerella sul fiume e ve lo troverete di fronte... ma intendete indossare quelle scarpe?' alludendo sorridendo alle nostre calzature di tela 'Attenti alle vipere!'. Ora invece, da quello spiazzo nonostante il prevedibile legame tra il ponte e le sue temibili sentinelle, non si riusciva a notare nulla che non fossero frasche e rocce.
/*The feeling to be spied somehow it had to derive from the suggestion induced by the indications certainly that it furnished an accidental meeting to us: ' ...cross a gangway on the river and you will see it to you... but do you intend to wear those shoes?' alluding smiling to our footwears of cloth 'Attention to the vipers'!. Now instead, from that clearing despite the predictable bond between the bridge and his dangerous sentinels, we didn't succeed in noticing nothing that were not branches and rocks.*/
Attraversammo il fiume sulla passerella appunto, ma le cose non cambiarono; il bosco fitto celava tutto nelle sue ombre, incurante che lo avessimo raggiunto nelle viscere. Imboccato a sinistra il sentiero che passava lì di fronte parallelamente al corso d'acqua, ci dovemmo procurare un bastone al fine di percuotere il terreno coperto da un'alta erba bagnata di rugiada che rigogliosa ricopriva la traccia, battuta evidentemente molto di rado; e avanzammo. Sorprendemmo in una radura un piccolo branco di stambecchi ci ricordò che ci trovavamo all'interno di un parco. Questi fuggirono, francamente poco preoccupati.
/*We crossed the river on the gangway note, but the things didn't change; the dense wood concealed all in his shades, regardless that had reached it in the viscus. Taken the path that passed parallelly there of front to the course of water to the left, we owed to get a baton with the purpose to strike the ground covered by a tall dewy that luxuriant wet grass to us it covered the trace, wisecrack evidently very rarely; and we advanced. We surprised in a clearing a small flock of steinbock he reminded to us that we were inside a park. These ran away, frankly a little worried.*/
Ci eravamo spinti troppo a valle del ponte per quello che potevamo intuire essere la giusta posizione, e tornammo sui nostri passi, fino alla passerella. Da qui proseguimmo sul sentiero nella direzione opposta alla corrente. Un altro centinaio di metri e la nostra posizione risultò nuovamente poco credibile. Irritato dalla imprevista difficoltà incontrata, mi feci largo nella vegetazione con il bastone, abbandonando il sentiero e gettandomi sul declivio terroso, coperto da un letto di foglie marcescenti, e da un intrico di rami e radici. Bastarono una ventina di metri e improvvisamente oltre un dosso mi apparve.
/*We had pushed too much there to valley of the bridge for what we could realize to be the correct position, and we returned on our footsteps up to the gangway. From here we continued on the path in the opposite direction to the tide. Other hundred meters and our position few believable resulted again. Irritated by the unexpected met difficulty, I made wide in the vegetation with the baton, abandoning the path and throwing me on the earthy slope, covered by a bed of leaves decaing, and from a branches tangle and roots. They were enough about twenty meters and suddenly over a back it appeared me.*/
Non sapevo esattamente la foggia di ciò che stavo cercando, ma l'imponente massa di cemento era inequivocabilmente l'indizio per poter gridare ai compagni: 'È qui!'. Si trattava di una calotta di circa cinque metri di diametro. Oltre alla grande quantità di cemento massiccio, colpiva fortemente l'enorme bocca, dotata di uno strano contorno rettangolare a gradini, che ci meravigliò e dette finalmente un corpo ai timori provati laggiù, in prossimità del ponte allo scoperto della radura alla confluenza delle due valli. Non era l'unica, un'altra era rivolta a monte, lungo la strada, di analoghe dimensioni e fattezze. Aria fredda usciva dall'oscurità della inquietante bocca, come dai finestrini delle cantine abbandonate degli antichi palazzi nel centro storico della città.
/*I didn't know the manner of what exactly I was looking for, but the imposing mass of cement was unequivocally the sign to be able to shout to the companions: It is here!. It was dealt with a cap of around five meters diameter. Besides the big quantity of thick cement, it struck the enormous mouth strongly, gifted of a strange rectangular contour to steps, that it marveled there and said finally a body to the fears tried down there, in proximity of the bridge to the open one of the clearing to the confluence of the two valleys. It was not the only one, another had turned awry, along the road, of analogous dimensions and features. Cold air went out of the obscurity of the anxious mouth, as from the car windows of the wine cellars abandoned of the ancient buildings in the historical center of the city.*/
Ed ecco scoperta la porta di accesso. Io ero appagato, ma l'irresistibile proposta di entrare viene immantinentemente approvata. L'ingresso era illuminato direttamente dal sole, e ciò aumentava il contrasto tra le zone illuminate e quelle in ombra, tanto che si aveva l'impressione che solo un paio di metri all'interno della fortificazione fossero percorribili senza un torcia. Quella poca luce poi non era sufficiente a togliere l'impressione di umido e ammuffito che si sprigionava da quel piccolo antro. Il più ardito di noi affrontò il varco e discese cautamente i primi gradini, fino a rimanere lui stesso inghiottito dall'ignoto. Cosa immaginarsi? Minimo ragnatele, poi i ragni, bisce, topi, e cos'altro aspettarsi da un buco abbandonato in un bosco sconosciuto?
/*And here discovered the door of access. I had satisfied, but the irresistible proposal to enter approved instantaneous comes. The entry had illuminated directly from the sun, and this increased the contrast between the illuminated zones and those in shade, so much that was had the impression that only a pair of meters inside the fortification were practicable without a torch. Then that little light was not enough to remove the impression of dampness and moldy that he emitted from that small cavern. The gamest of us faced the passage and descents cautiously the first steps, up to remain himself swallowed by the unknown one. What to imagine? Least cobwebs, then the spiders, snakes, mice and thing other to wait from a hole abandoned in an unknown wood?*/
Al termine dei gradini, attendendo una trentina di secondi per adattarsi all'oscurità, si poteva già intravedere qualcosa. La scala correva in un breve cunicolo (circa cinque metri), piccolo, ma attagliato per permettere ad un uomo di altezza media di percorrerlo quasi eretto. Le pareti erano spoglie e di cemento liscio e duro. A tratti, strisce di umidità o di salnitro le attraversavano, e sul pavimento in corrispondenza di punti sul soffitto dove il gocciolamento era più persistente si erano costituite delle vere e proprie stalagmiti. Al termine delle scale si entrava in una stanza dalla quale si dipartivano due ulteriori cunicoli che raggiungevano le feritoie per il tiro. Da queste, la luce, riflessa sulle pareti del cunicolo raggiungeva attenuata il punto in cui mi trovavo. La sala era rotonda, con il soffitto a cupola alto almeno due metri e mezzo. Sul fondo erano alcune pietre ed una sottile fanghiglia, smossa dalle gocce che pigramente cadevano dal soffitto. Anche qui come verificai ovunque nel bunker, le pareti erano lisce e prive di alcuna muffa o iscrizione umana, o di residui di tinteggiatura (forse la superficie liscia e priva di porosità che ha impedito lo stabilirsi di alcunché su di essa?). I detriti comunque non provenivano dalla struttura del bunker, che a distanza di una sessantina d'anni dalla sua costruzione era sostanzialmente integro.
/*At the end of the steps, attending about thirty seconds to adapt to the obscurity, you could already glimpse something. The staircase raced in a brief burrow (around five meters), small, but been suitable for allowing to a man of middle height to cross it almost erect. The walls were bare and of smooth and hard cement. To lines, strips of damp or saltpetre crossed them, and on the floor in correspondence of points on the ceiling where the dripping was persistent they were constituted each other some real stalagmites. At the end of the staircases it was entered in a room from which him forking into two ulterior burrows that reached the loopholes for the draught. From these, the light, reflected on the walls of the burrow it reached attenuated the point in which I was. The room was round, with the ceiling to dome stop at least two meters and mean. On the fund they were some stones and a thin mud, shifted by the drops that lazily they fell from the ceiling. Also here as I verified anywhere in the bunker, were the walls smooth and deprived of some mold or human registration, or of residues of distempering (perhaps the smooth and deprived surface of porosity that has prevented it to settle of something on it?). However the deposits didn't originate from the structure of the bunker, that to distance of about sixty years from his construction it was entire substantially.*/
Raggiunsi i compagni lungo il cunicolo di destra da cui proveniva la luminosità cui accennavo. Dopo una leggera curva mi trovai nella camera dotata della feritoia rettangolare per il tiro. Da essa si vedeva chiaramente il ponte e tutto il versante della valle confluente quella principale. La feritoia rivelava che lo spessore delle pareti del bunker di almeno un metro. Lo spessore rastremava verso l'interno per aumentare l'angolo di visuale del tiratore. La feritoia si trovava così al vertice di una piramide a base rettangolare la cui superficie esterna era a gradini, in modo che eventuali proiettili o schegge che la colpissero, subissero una deviazione tale da non entrare.
/*I reached the companions along the burrow of right from which brightness originated which I mentioned. After a light curve I was in the room gifted of the rectangular loophole for the draught. From it he was seen the bridge and the whole slope of the confluent valley clearly that principal. The loophole revealed that the thickness of the walls of the bunker than at least a meter. The thickness tapered toward the inside to increase the angle of view of the shot. The loophole was found so to the vertex of a pyramid to rectangular base whose external surface was to steps, in way that possible bullets or splinters that struck it, they suffered such a deviation from not to enter.*/
La camera era ampia tanto da permettere al tiratore di far compiere all'arma l'intero angolo disponibile, inoltre vi era lo spazio per le munizioni fresche e per i bossoli che durante l'attacco immaginavo coprire disordinatamente l'intero pavimento. Vi erano poi, due piccoli camini per lo scarico dei gas dell'arma che altrimenti avrebbero rapidamente saturato l'atmosfera dell'angusto ambiente. Al disotto della feritoia infine vi erano due cavità profonde una ventina di centimetri presumibilmente per fissare la forcella di sostegno della mitragliatrice. L'ispezione dell'altra postazione la rivelò del tutto simile alla precedente.
/*The room was ample so much from to allow the shot to let complete to the weapon the whole available angle, there was besides the space for the fresh ammunition and for the boxes that I imagined to cover the whole floor messily during the attack. There were then, two small fireplaces for I unload it some gases of the weapon that otherwise would have saturated quickly the atmosphere of the narrow environment. Under of the loophole there were finally two hollow it lavishes about twenty centimeters presumably to fix the fork of support of the grape-shot. The inspection of the other posting revealed it entirely similar to her preceding.*/
Quello che vi ho descritto è un piccola parte in provincia di Cuneo del cosiddetto 'Vallo Alpino'.
/*What I have described you is a small part in province of Cuneo of the so-called one 'Vallo Alpino.'*/

Sono interessato a fornire ulteriori informazioni su questa gita scambiandole con altre sullo stesso tema e riguardanti sopratutto:
/*You have interested in to furnish further information on this trip exchanging them with others on the same theme and primarily regarding:*/
  • Piemonte;
  • Valle d'Aosta;
  • Lombardia;
  • Liguria.
Cerco inoltre informazioni sui seguenti argomenti:
/*I look for information besides on the followings matters:*/
  • Vallo Alpino;
  • Criteri ingegneristici adottati nelle fortificazioni nella II Guerra Mondiale;
    /*Enginner criterions adopted in the fortifications in the II War World;*/
  • Cariche cave.
    /*Loaded caves.*/

Sugli altri versanti

/*On the other slopes*/
FINE