Visualizzazione post con etichetta Amico Treno. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Amico Treno. Mostra tutti i post

Amico Treno


Amico treno... meglio perderlo che trovarlo

/*Friend train... better lost him than find him*/
Last modified: Nov 1, 1997
Located at: http://www.geocities.com/Paris/6969/
Feedback: giorgioma@tin.it

ukEnglish version

Ospito qui un caro amico

/*I give hospitality to a dear friend*/ Segue il testo integrale della lettera inviata alla redazione di una "famosa" (almeno presso i frequentatori delle Ferrovie) "rivista" gratuita(?):

Vercelli, Luglio 1995

Spett. AMICO TRENO-Redazione
c.so Magenta, 24
20123 Milano OGGETTO: Cessate ogni invio.
Con la presente, desidero che cessi l’invio del periodico Amico Treno.
Quale utente delle ferrovie desidererei inoltre sapere:

  1. qual’è lo scopo reale di tale rivista se quello proclamato non corrisponde per nulla ai suoi contenuti;
  2. il perchè venga distribuito in tali quantità nelle stazioni e addirittura a mezzo posta se non riconosco in nessuno dei miei conoscenti (colleghi pendolari della linea MI-TO) gli utenti da voi propagandati come "affezionati" lettori.
Il mio parere è ovviamente che si tratti di un’enorme spreco di denaro, suppongo da parte delle Ferrovie S.p.A., che continua con assiduità inquietante a non venire incontro alle reali esigenze dei suoi utenti.
Distinti saluti.
Giorgio Mandrino

Alla sopra riportata lettera, faceva seguito la sua pubblicazione sul numero 1 del Gennaio 1996 della stessa famosa rivista gratuita nella rubrica delle lettere, con il titolo "Incontarsi e dirsi addio", accompagnata da ironico commento.
In seguito (mese di Gennaio) è stata inviata ulteriore replica, di cui non mi risulta ci sia stato riscontro da parte della solita famosa rivista gratuita.
Da quella data l'invio a mezzo posta della famosa rivista gratuita è continuato.

Seguono alcune domande retoriche...

...rivolte al caro amico che pare essere grande intenditore delle esigenze degli utenti ferroviari ed attento interlocutore tra loro e le ferrovie dello(?) stato:
  1. Come è possibile che venga tollerato che individui (prevalentemente femmine) trasformino regolarmente le carrozze in porcili? Brevemente segue un elenco degli atteggiamenti che secondo le... scusate il termine... "attese" degli utenti andrebbero arginati:
    • piedi sui sedili;
    • cibo puzzolente, i cui residui untuosi vengono abbandonati nei posacenere;
    • modi ben oltre che scortesi;
    • rumore molesto.
  2. Perchè invece ad altri utenti tali atteggiamenti vengono severamente contestati?

E aggiungo...

Su IRC si fanno strani icontri. Pero' contribuiscono alla causa:
..."Vai a vedere un mio articolo su www.krenet.it/compass/citta dal titolo: Pendolari vil razza dannata". Detto fatto.

E insisto...

/*And I persist...*/
[Back 6969's Risentimento Page]