Visualizzazione post con etichetta Bollito misto. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Bollito misto. Mostra tutti i post

Mucca Pazza


Bollito misto per mucca pazza

/*Bollito misto pour vache folle*/  
bollito misto «Gran bollito misto piemotese, servito alla mucca che diviene pazza guardando le diapositive colle sue interiora documentate.»
 

Last modified: 3 Feb, 2001 (Created: 10 Dec, 1999)
Location: http://paris6969.altervista.org
Feedback: paris6969@altervista.org

Tutti i contenuti di paris6969.altervista.org sono proprietà dell'autore paris6969@altervista.org e sono protetti dalle leggi italiane ed internazionali relative ai diritti d'autore (copyright). Non possono essere utilizzati in tutto o in parte.

Con colpevole ritardo, passo da un'abbuffata ad un dramma, sempre che un'abbuffata non costituisca in se' un dramma. Quando un anno fa dei bovini morirono per allietarci una serata, quando provocammo a noi stessi dei danni certi per smaltire la digestione di cio' che ci abbuffammo, quando alcuni amici rinunciarono al banchetto perche' disgustati da parti che ritenevano immonde come la testina o la coda, come non ritenere tutto questo un dramma?
Ma all'epoca nessuno ci pensava.
Come?
Parlando di drammi legati ai bovini voi pensavate che menzionassi 'la mucca pazza'?
Avete ragione, anche questo e' un dramma. Non ho le idee chiare sull'argomento. Personalmente sono amante di cervella fritta e costate al sangue. Dicono che il midollo sia pericoloso, ma non quello del femore, che e' il mio midollo preferito, quello per i risotti... e io sono allora tranquillo.
E' risaputo che a torino regna il Gran Bollito Misto. Per onorarlo bisogna impegnarsi in sette tipi diversi di carne, con altrettante salse. Disobbedire alla regola del 7 lo ritengo piu' infausto che disobbidire all'obbligo di temere il morbo della mucca pazza. Anche la mucca lo sa. Ed e' contenta di dividere le sue pene con qualche compagna, con dei maiali e con dei polli. Per suddividere le pene io appoggio pertanto questa tesi.
Sono ingegnere e tradizionalista, ingegnere nei tradizionalismi e tradizionalista di ingegno. Ho confrontato tre ricette e vi rimando alla loro comparazione.
Da grande ingegnere quale sono poi nello stesso link vi presento un poco di teoria della cottura del bollito. Ma vi do anche indicazioni sulla geografia del corpo del bovino, e se avete il coraggio di guardare in faccia alla verita' di illustro anche come si fa ad ottenere un bancone di macellerie piena di pezzi di bovino sanguignolenti.

Quel venerdi' sera ero impegnato a Savigliano. Ho tagliato la corda abbastanza presto, intorno alle 17. In buona posizione per trovare quanto mi occorreva ho preso in centro molto meno di quanto mi aspettassi. Solo le cose piu' comuni. Carni e salse che avrei trovato anche in lombardia... Girare sotto natale per queste cittadine e' piacevole. Ma non trovare le specialita' piamontesi non lo e'.
Il piemonte per fortuna e' grande. Anche dirigendomi verso il lago maggiore da la sotto avrei avuto altre chances a Bra.
E in effetti e' stato piu' facile. Quindi ricordate: fate la spesa a Bra e non a Savigliano.
Ma vi volgio insegnare anche un'altra cosa: a Bra mi sono infilato in una bottega con l'insegna dello Slow Food. Carissimo. Ma quanto era caro? E quanto era convenzionale...
Scocciato ho pagato e mi sono diretto piu' verso il centro. Ecco invece pochi metri piu' avanti un negozio strano. 'Sardo e Quaglia'. In una bottega illuminata ad un freddo neon, avete presente quelli vecchi a luce assolutamente antinaturale, antisolare, antiluminosa? Ho facilmente completato il corredo di 7 salse, compresa la senape e le preziose indicazioni della proprietaria necessarie per realizzare la saussa dj avije, che per la cronaca e' miele e senape.
La preparazione delle 7 carni richiede loro cottura separata, per non mischiare i sapori delle carni. E questo e' una prima difficolta'. Una seconda difficolta' sta nella compagnia che avete scelto. In genere una preparazione cosi' semplice, resa cosi' complessa dall'impegno che proferite al rispetto filologico delle ricette viene appunto in vari modi sabotata dagli altri commensali. Altre forme di sabotaggio sono per esempio l'aggiunta di salse non piemontesi, come la mostarda di Cremona.
Personalmente, considerato le difficolta' che avevo dovuto superare per realizzare nel piu' completo rigore la serata, consilgio vivamente di minacciare di bollire anche i disturbatori.
Un'ultima indicazione. Lasciate le carni nelle pentole e non usate piatti di portata. Conservate diverse dita di brodo per scaldare di tanto in tanto la carne tra un giro conviviale e l'altro.

Sezione documenti


Collegamenti

Questione di tecnica
Tecniche sgrammaticate sconsigliate
FINE