Lu Monferrato


Lu Monferrato

/*Lu Monferrato*/  
lu monferrato «Lu Monferrato: un paese tra i seni del monferrato, alto o basso, largo o stretto che sia, cortesemente dotato di protesi dagli enti de-enti.»
 

Last modified: Sep 06, 2003 (Created: Apr 25, 1998)
Location: http://paris6969.altervista.org
Feedback: paris6969@altervista.org

Tutti i contenuti di paris6969.altervista.org sono proprietà dell'autore paris6969@altervista.org e sono protetti dalle leggi italiane ed internazionali relative ai diritti d'autore (copyright). Non possono essere utilizzati in tutto o in parte.

Lu Monferrato

/*Lu Monferrato*/ Nei pressi di Lu Monferrato la skyline delle colline dell'alto monferrato presenta una curiosa discontinuità. Un frattale si è innestato della rotondità dei seni e coseni dei colli. Il mio algoritmo di derivazione dei profili si è schiantato generando alcune distribuzioni.
sky line 1
sky line 2
Dunque, volevo dire che nell'Alto Monferrato vi è un paese dal nome molto breve: Lu Monferrato. Sto barando un poco perché non mi sono accertato che si dica esattamente così. Mettiamo che l'esatta definizione sia Lu Monferrato... Chisseneincula. È un ...beh, proprio bello non direi... ma visto da lontano potrebbe esserlo. Anche molte ragazze viste da lontano o da dietro o con la testa dentro un sacchetto di carta possono sembrarlo. Rimaniamo sufficientemente distanti e procediamo.
sky line 3

sky line 4 Ci sono due torri, due campanili, e delle padelle. Le padelle sono perfettamente integrate nel tessuto rurale (non traliccio ma costruzione in laterizio intonacato) e sociale (la sua presenza non disturba gli usi preesistenti di poter leggere l'ora dai campi e le vigne). Visto da lontano tutto ciò è diverso... e con ciò credo di avervi dimostrato che non tutto ciò che è bello da vicino lo è automaticamente anche da lontano. Il municipio gli è prossimo, praticamente ai suoi piedi, inquietantemente nella traiettoria del raggio elettromagnetico emesso dalla padella. Il giorno stesso dell'inaugurazione il sindaco tardava. Sono andati a cercarlo e lo hanno trovato cotto nel suo ufficio. Con l'aiuto di una paletta per i fritti è stato scrostato dallo schienale e trasportato di nascosto sotto un ripetitore della società concessionaria concorrente. Il dissenso nel paese per tale installazione è del tutto inesistente. Questo grazie all'aperto dibattito che si è potuto instaurare nell'ex-ufficio del sindaco, ora sala delle udienze.
FINE