Odore Sottovento


L'odore sottovento, please!

/*Leeward, per favore!*/  
sottovento odore «Ci sono dei casi, in cui pur senza alcun intento bellicoso, bisogna premunirsi di stimare la direzione e intensità del vento. Specie se ospiti: l'odore sottovento
 

Last modified: Gen 13, 1997 (Created: Gen 13, 1997)
Location: http://paris6969.altervista.org
Feedback: paris6969@altervista.org

Tutti i contenuti di paris6969.altervista.org sono proprietà dell'autore paris6969@altervista.org e sono protetti dalle leggi italiane ed internazionali relative ai diritti d'autore (copyright). Non possono essere utilizzati in tutto o in parte.

ukEnglish version

Odore sottovento

Dunque, una volta mi e' capitato di essere gradito ospite presso una brava famiglia in montagna. Erano le feste natalizie, ed allora io ero ancora studente universitario.
Ottimo e abbondante, si rinnovava ad ogni pasto la scena luculliana in cui io e i miei amici ci rimpinzavamo di ogni ben di dio, sotto lo sguardo benevolo della padrona di casa madre di uno dei ragazzi.
Giunti al terzo giorno, mi resi conto di ritardare nell'espletamento delle consuete evacuazioni, ma nel momento stesso in cui divenivo consapevole di questo fatto un rassicurante stimolo mi induceva ad allontanarmi alla chetichella dalla combriccola alla ricerca del gabinetto.
Era una bella giornata estiva, e quando io mi introdussi nel locale gli altri erano in salotto a giocare a carte. Era rettangolare di dimensioni generose per quella tipologia di ambiente e piuttosto allungata. Sul fondo una finestra aperta molto luminosa dava sulla strada di accesso alla casa. Dovetti socchiuderla un poco perche' entrava troppa aria, poi mi misi all'opera. Ragazzi che cagata! Di quelle nette e continue, con una piacevole emissione di gas a soffio con la gradevole sensazione di svuotamento che ne deriva... ma...
Non ci feci caso all'inizio, ma la corrente d'aria che attraversava la stanza, fluiva dalla finestra alla porta, evidentemente trafilando copiosa sotto di essa... quindi... Tenete presente che io non avevo sentito nessun odore tanto che in principio pensai averne prodotto. Ma esisteva anche la possibilita' che il ricambio d'aria fosse talmente efficiente, da impedire il concentrarsi attorno a me di quantitativi sufficienti da farmene apprezzare la presenza.
In poche parole tornando nel salotto mi accorsi che l'atmosfera piu' concitata di quando la lasciai d'improvviso si ruppe, e che tutti smisero di ridere e mi fissarono.
Memento: nessun odore sottovento!
Volete altre sperienze di merda? Eccone un'altra!
FINE